Home | Come funziona | Contatti | Blog

Le spezie benefiche per la salute

Quali spezie ed erbe aromatiche consumare con regolarità per ottenere benefici per la nostra salute

spezie ed erbe aromatiche

La quasi totalità delle spezie ed erbe aromatiche hanno una o più proprietà benefiche, e il loro uso e consumo regolare è quindi assolutamente consigliato. In questo articolo vogliamo puntare l'attenzione sulle spezie che spiccano di più per i loro effetti salutari, e che a maggior ragione sono da imparare ad usare e integrare nella nostra dieta quotidiana. Per alcune culture le spezie non sono solo un alimento per migliorare il gusto delle pietanze, ma sono considerate alla stregua di veri e propri farmaci, da utilizzare specialmente a scopo preventivo contro numerose patologie. Vediamo allora quali sono le più importanti, che proprietà hanno e anche qualche piccolo suggerimento per utilizzarle al meglio in cucina.


La curcuma è una spezia di cui si parla molto negli ultimi anni, proprio per le sue rinomate qualità. Ha proprietà antinfiammatorie, antidolorifiche e antiossidanti che la rendono adatta a proteggere l'organismo e rafforzare il sistema immunitario. Dicono che sia portentosa nella prevenzione del diabete di tipo 2 e per alcuni tipi di tumore. Probabilmente avrete sentito parlare della curcumina, ovvero del principio attivo della curcuma, ma non esistono studi che confermano la reale efficacia di questa sostanza sull'uomo. In ogni caso usarla non fa certo male, e il suo gusto gradevole e delicato si sposa bene con una grande varietà di pietanze. Qualcuno consiglia di bere ogni giorno Golden Milk (ovvero latte, vaccino o vegetale, con aggiunta di curcuma per colorarlo, come d'altronde lascia intendere il nome). Se vi piace il curry potete usare anche quello nei vostri piatti, in quanto la curcuma è uno degli ingredienti principali.
Leggi anche il nostro articolo dedicato alla curcuma qui.


Lo zenzero è un'altra spezia che rientra spesso nell'elenco degli alimenti dalle miracolose proprietà. Antinfiammatorio, digestivo e depurativo, nonchè efficace contro nausee, alitosi e il mal di gola, specie se sottoforma di tisana. Ha anche proprietà antidolorifiche contro le artriti, anche se studi scientifici hanno dimostrato che gli effetti in questo caso sono blandi. Anche lo zenzero risulta essere una spezia molto versatile in cucina, può essere consumato fresco, o sottoforma di tisana o anche candito, realizzando delle caramelline da somministrare per esempio ai bambini in caso di mal d'auto.
Leggi anche il nostro articolo dedicato allo zenzero qui.

Il rosmarino è un erba aromatica molto utilizzata nella cucina mediterranea, e anch'esso ricco di benefici. Antibatterico, antiossidante e antinfiammatorio, ha proprietà digestive e diuretiche. Utile anche per la sua azione deodorante e antisettica del cavo orale. Studi recenti hanno evidenziato che un suo componente, il carnosolo, può essere efficace come antitumorale. Tuttavia bisogna specificare che non è dimostrato che l'assunzione di rosmarino abbia questo effetto, ma solo che questo suo componente possa essere utilizzato per la preparazione di alcuni farmaci. In ogni caso il rosmarino è un aroma molto amato, e consumarlo frequentemente non è certo difficile, in quanto rientra nella preparazione di varie ricette della cucina italiana.
Leggi anche il nostro articolo dedicato al rosmarino qui.

L'aglio, anche se qualcuno potrebbe non considerarlo tale, è a tutti gli effetti una spezia. Tuttalpiù se secco e in polvere, assume effettivamente l'aspetto di una classica spezia, come siamo abituati ad intenderla. L'aglio si può anche classificare a pieno titolo tra i superfood, specie se consumato crudo, in quanto contiene più allicina, sostanza con proprietà antibiotiche. Ha inoltre proprietà depurative e antiossidanti, nonchè proprietà benefiche per il cuore e l'apparato cardiocircolatorio. E infine è dimostrata la sua efficacia nella prevenzione di vari tipi di tumore. Unica controindicazione è che appesantisce l'alito e affatica la digestione. Per ovviare a ciò sarebbe meglio usarlo in abbinamento ad olio e altre spezie ed erbe, e eliminare sempre l'anima interna dell'aglio che è la parte più indigesta.
Leggi anche il nostro articolo dedicato all'aglio qui.

La cannella spezia che si presta sia nei dolci che nei salati, ha proprietà antibatteriche, stimolanti e digestive. Utile rimedio naturale contro raffreddore, influenza e in generale per i disturbi legati al freddo. Inoltre recenti studi ne evidenziano caratteristiche simili all'insulina, pertanto anche questa spezia può aiutare chi soffre di diabete, ed è anche in grado di attenuare la cosiddetta fame nervosa. In cucina come detto trova vari impieghi, perfetta per profumare biscotti, ma dona anche un sapore particolare a piatti salati, ad esempio il ragù alla bolognese prevede nella ricetta originale un pizzico di questa spezia.
Leggi anche il nostro articolo dedicato alla cannella qui.

Questa non è sicuramente una lista esaustiva, abbiamo parlato di alcune delle spezie più conosciute e facili da trovare, e che hanno applicazioni interessanti e alla portata di tutti. A volte le mode tendono ad esagerarne le proprietà, ma visto che nella maggior parte dei casi non prevedono controindicazioni, utilizzarle regolarmente, senza strafare può essere una cosa interessante, almeno dal punto di vista culinario. Senz'altro ci possono aiutare a ridurre l'utilizzo del sale in cucina, e non è già poca cosa. Inoltre non incidono nell'apporto calorico, e gli effetti antiossidanti, antinfiammatori e depurativi che molte di esse possono produrre sono da tenere in considerazione, e anche se dovessero essere blandi, con il consumo regolare e una dieta varia ed equilibrata possono apportare numerosi benefici alla nostra salute.