Home | Come funziona | Contatti | Blog

Spezie per la salute - seconda parte

Proprietà e benefici di cardamomo, porcellana, peperoncino, timo e cumino

Barattoli di vetro con varie spezie ed erbe aromatiche

Abbiamo già parlato in un primo articolo di spezie e loro virtù per la salute, dove abbiamo analizzato in particolare la curcuma, lo zenzero, il rosmarino, l'aglio e la cannella. Come abbiamo detto in più di una occasione quasi tutte le spezie ed erbe aromatiche hanno varie proprietà benefiche, che a volte vengono esagerate dalle mode del momento, ma nella maggior parte dei casi non sono da sottovalutare. Gli esperti concordano nel fatto che questi insaporitori naturali debbano essere usati regolarmente nella nostra dieta, e d'altronde anche la tradizione popolare spesso ne raccomanda l'uso come rimedio per varie patologie. Noi riteniamo che in linea generale non facciano male e che possono migliorare il gusto e il profumo dei nostri piatti, e pertanto ci impegniamo nella diffusione e nella conoscenza di sempre nuove spezie.

Con questo articolo facciamo seguito al primo, e procediamo con l'analisi di altre cinque spezie ed erbe da tenere in considerazione nelle nostre diete. Vediamo quali sono i benefici ufficialmente riconosciuti, e i suggerimenti per l'uso in cucina. E naturalmente vi consigliamo l'utilizzo della nostra app per trovare gli abbinamenti migliori per ogni ricetta.

Cardamomo
Il cardamomo ha un alta quantità di oli essenziali, responsabili delle sue virtù. I principali benefici di questo seme riguardano le infiamazioni delle vie aeree, ovvero tosse e raffreddore. Inoltre stimola il metabolismo, e quindi risulta utile per chi deve perdere qualche kilo. Infine è anche un buon digestivo, e utile per il mal di stomaco e problemi intestinali. Ricordiamo che il cardamomo più pregiato è quello verde, e sconsigliamo l'utilizzo di altri tipi in commercio. In più per beneficiare a pieno di questa spezia, utilizzate semi interi, da tritare al momento. Il cardamomo si presta bene per molte ricette dolci, ad esempio abbiamo pubblicato una versione del tiramisù con fragole e cardamomo, oppure potete utilizzarlo per speziare il caffè.

Porcellana
Conosciuta anche come portulaca, e con vari nomi, si tratta di un erba spontanea facile da trovare in varie zone d'Italia, che amiamo molto perchè molto gustosa e molto salutare. La segnaliamo in quanto ricca di acidi grassi Omega-3 e Omega-6, questi hanno molti effetti benefici sul nostro organismo, e di solito li assumiamo con tonno, salmone, sgombri etc. Pertanto questa pianta ci fornisce un alternativa vegana, e anche economica, al pesce. In commercio negli ultimi anni sono circolati molti integratori a base di queste sostanze, soprattutto perchè le si riteneva preventive contro malattie cardiache e ictus. Però studi più recenti non hanno riscontrato questa efficacia. In ogni caso sono sostanze importanti da assumere regolarmente. La portulaca è inoltre ricca anche di vitamine e sali minerali. Ha inoltre proprietà diuretiche, depurative, dissetanti e antidiabetiche. In cucina la si può utilizzare cruda, selezionando le foglie e i gambi più teneri. Perfetta in insalata, insieme a pomodori e rucola. Essendo un erba spontanea, la si trova principalmente nel periodo estivo.

Peperoncino
Parliamo di una spezia molto amata, in particolar modo nel sud Italia e nei paesi caldi. Infatti in questi luoghi viene utilizzata tradizionalmente nelle conserve e negli insaccati, che a causa delle temperature elevate possono deperire più facilmente. Questo è dovuto al fatto che il peperoncino è innanzitutto un forte antibatterico. Ma le proprietà non finiscono certo qui, essendo vasodilatante ha effetti positivi sul sistema cardiocircolatorio, e contro il colesterolo. Inoltre è un antinfiammatorio e attiva il metabolismo. La piccantezza è dovuta alla capsaicina, la sostanza responsabile della sensazione di bruciore, e che in alte dosi è tossica. Ma non bisogna preoccuparsi, se si utilizzano normali peperoncini, non si corre nessun rischio. In cucina non crediamo abbia bisogno di presentazioni.

Timo
Erba aromatica famosa per le sue proprietà antisettiche e antivirali. Il suo olio essenziale, il timolo, è perfetto per il buon mantenimento delle vie respiratorie. Utilizzato tradizionalmente anche per la cura della pelle e dei capelli. Nella cucina mediterranea è molto utilizzato, principalmente secco, anche perchè in questo modo viene attenuato il suo sapore intenso. Si può accompagnare bene sia con verdure che con carne di vario tipo. E' possibile preparare anche una tisana, utile come digestivo.

Cumino
Forse non tutti conoscono questi piccoli semini, dal sapore molto forte. Qui parliamo del cumino tedesco, e non del cumino nero, o nigella. è un buon digestivo e carminativo, può essere utilizzato anche in tisana per i neonati che hanno problemi di coliche gassose. Utile anche contro l'alitosi, e difatti è utilizzato anche nella preparazione di dentifrici e colluttori. Segnaliamo anche le proprietà antinfiammatorie, stimolanti, e antidiabetiche. L'olio essenziale di cumino sembra avere anche proprietà antimicotiche, ma si stanno svolgendo ancora studi al riguardo. Infine facciamo presente che il cumino è spesso sostenuto essere anche un buon antitumorale, ma in questo caso si parla del cumino nero, dove alcuni studi sembrerebbero avere avuto alcuni riscontri. Il cumino può essere utilizzato in insalate, e con verdure in generale, e anche per preparare il pane e i cracker. Inoltre ricordiamo che fa parte anche della composizione del curry.